come scegliere una cucina in stile industriale

Come scegliere una cucina in stile industriale

Spunti e consigli su come scegliere la tua cucina in stile industriale

Legno, metallo e finiture grezze.
Sono queste alcune delle componenti fondamentali capaci di dar vita ad una splendida cucina in pieno stile industriale.
Nato a New York negli anni Ottanta come riconversione di vecchi edifici industriali dismessi, il design industriale è diventato negli ultimi anni una vera e propria tendenza che ha contagiato anche l’ambiente di condivisione familiare per eccellenza, la cucina.
Sono ormai molte le aziende che propongono combinazioni studiate ad hoc per chi ama materiali ruvidi e un’aria un po’ vissuta.

cucina in stile industriale
Un esempio di cucina interamente arredata con mobili in acciaio

Solitamente la cucina in stile industriale predilige spazi aperti ed è spesso collegata al soggiorno evitando barriere e porte.
Inoltre prevede una zona centrale, come un’isola, in cui posizionare un eventuale tavolo per la colazione o una pratica dispensa.
Se siete alla ricerca di consigli e suggerimenti utili per arredare la vostra zona dedicata alla preparazione dei cibi, seguite le dritte che trovate nei prossimi paragrafi.
Potranno orientarvi nella scelta della vostra cucina industrial!

I materiali da utilizzare in una cucina in stile industriale

Una delle caratteristiche che salta immediatamente agli occhi quando si osservano cucine industriali sono sicuramente i materiali.
Le loro combinazioni sono delle più svariate: un vero e proprio mix di essenze e colorazioni.

cucina in stile industriale
Base in acciaio e lavandino in ceramica per questa cucina in stile industriale

Ma una cosa è certa: legno e metallo ne sono gli assoluti protagonisti.
Saranno le vostre preferenze a definirne l’equilibrio.
Se siete alla ricerca di una cucina calda e accogliente prediligete l’uso del legno, magari in due colorazioni.
Se, invece, la vostra idea è di realizzare uno spazio in cui esaltare la gradazioni di grigio allora optate per un impiego importante di ferro, acciaio e latta, disponibili sia lucidi ma anche ossidati e spazzolati.
Possono essere impiegati per realizzare pensili, mobili contenitori, pavimenti e tavoli.
Ricordate di curare anche le superfici delle pareti per ottenere un risultato finale perfetto e in stile!
Potreste immaginarle con mattoni faccia vista che ricordano molto i loft newyorkesi oppure rivestirle con resine trattate con effetti materici.

I colori da utilizzare in una cucina in stile industriale

Per farsi un’idea della gamma di colori da utilizzare per arredare la cucina industriale è bene immaginare una vecchia fabbrica e il suo sapore di antichi manufatti e ferraglia.
Le tinte includono certamente il nero, i colori metallici (come il grigio, il rame e il bronzo) e tutte le declinazioni del color legno, ideale se si vuole scaldare l’ambiente.
Il nero, in particolare, è legato sopratutto alla possibilità di arredare la stanza con una finitura lavagna, utilizzata per realizzare pareti o piccole strisce che potranno diventare un comodo notes per appuntare ricette e appuntamenti.
Il grigio, declinato nelle tonalità più scure, ben si accosta con il ferro e l’acciaio che, essendo neutro, potrà essere abbinato ad ulteriori finiture.

Questo stile non include l’uso di nuance vivaci o molto accese.
Potete utilizzare, però, qualche accessorio o complemento ricercato che regalerà qualche accento di colore.
Il ruggine, per esempio, è uno dei colori di tendenza negli ultimi tempi: grezzo al punto giusto con sfumature rossastre.

cucina arredata in stile industriale
Legno e acciaio in questa ampia cucina arredata in stile industriale

Cucina in stile industriale: i complementi d’arredo che non possono mancare

Come sempre, anche la scelta degli arredi e dei complementi rivestirà un ruolo importante nella composizione della vostra cucina dei sogni in stile industriale.
Questo stile generalmente è inserito in un open space di discrete dimensioni quindi lo spazio a disposizione consentirà di poter giocare con gli accessori. Potremmo stilare una classifica in cui metterei ai primi posti certamente i carrelli con ruote, comodi e originali, scaffali a giorno, riempiti di  libri di ricette o utilizzati come dispensa e ricercati oggetti vintage, magari scovati in qualche mercatino dell’usato.
Non dimenticate che tutto ciò che è di recupero è assolutamente in linea con questo stile.
Antichi meccanismi di orologi, lampade, fili e insegne completeranno il tutto.

cucina in stile industriale

Caratterizzerà il vostro ambiente e lo renderà unico, come i pezzi che avrete inserito!
Divertitevi quindi a visitare fiere e acquistare oggetti particolari.
Anche i tubi di cappe o di impianti, per esempio, diventeranno parte dell’arredo se lasciati visibili.

Il fascino urbano delle cucine industriali ha qualcosa di magnetico e molto affascinante.
Fulcro di questo ambiente è anche il tavolo per consumare i pasti che può essere sistemato al suo interno, se le dimensioni lo consentono, oppure separarlo con una bella vetrata con profili in ferro.
Sarebbe interessante trovare un tavolo particolare, magari derivante proprio da un recupero industriale e che conservi in sé caratteristiche uniche, come cavalletti o ingranaggi di macchinari.

cucina in stile industriale
Un mix di legno e acciaio. A completare il tutto una parete rivestita con mattoncini a vista.

Il piano può essere in legno di vari spessori oppure in vetro, magari con pratiche ruote che ne permettono lo spostamento.
Potreste abbinare poi delle sedute in metallo oppure sgabelli originali, magari con qualche accento di colore.
Una delle ultime tendenze è raggruppare intorno al tavolo sedie con un design completamente diverso fra loro oppure si può posizionare uno stesso modello ma con colorazioni differenti.

 

Come scegliere una cucina in stile industriale ultima modifica: 2019-02-27T11:12:15+00:00 da FillYourHomeWithLove
  • facebook
  • wordpress
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *