letto a castello per camerette
Letti a castello: idee e consigli per le camerette dei vostri bambini.

Letto a castello per camerette: come, dove e quando.

Letto a castello: una soluzione per chi ha poco spazio a disposizione.

Bentornati nel mio blog di interior design e arredamento! Oggi vorrei parlarvi di un tema molto attuale: il letto a castello.

Le case sono sempre più piccole e le famiglie con più figli sono messe a dura prova dall’ottimizzazione degli spazi. La scelta del letto a castello per camerette che accolgono più bambini è una scelta molto diffusa e condivisa. Tuttavia, soprattutto da quando sono diventata mamma, mi rendo conto che, ascoltando altri genitori, sono tantissime le problematiche legate a questa soluzione.

In tantissimi letti a castello è difficile rifare il letto; a volte le strutture che sorreggono i materassi non sono abbastanza robuste per garantire la sicurezza dei bambini; le spondine anticaduta sono bellissime da vedere ma non garantiscono una protezione adeguata.

Insomma, scegliere un sistema per dormire che risolva i problemi di spazio, ma che non generi altre difficoltà, non sembra così semplice. Per questo ho deciso di provare  a elencare alcune caratteristiche che mi sembrano fondamentali per un letto a castello che possa essere un buon investimento in sicurezza e comodità. Spero che vi aiutino nelle importanti valutazioni che precedono ogni acquisto.

Letto a castello scorrevole: scegliete la passerella per la vostra schiena!

I modelli di letto a castello con passerella scorrevole sono più costosi. Non si tratta del prezzo del sistema, che comunque è elaborato. Il costo è dovuto principalmente alla materia prima e alla qualità del legno, che deve assolutamente essere robusto e di qualità. I letti a castello scorrevoli, infatti, hanno la parte superiore “estraibile”, e tramite questa trazione si genera uno spazio calpestabile. È raggiungibile con una scala laterale che permette di salire e fare comodamente il letto come se fosse sul pavimento.

Ecco, non sottovalutate questa caratteristica, perchè sono tante le mamme che si lamentano di quanto sia difficile riordinare il letto superiore. A chi ha la possibilità di acquistare un letto a castello estraibile, consiglio di farlo e nel tempo si guadagna in termini di salute della propria schiena, ma anche di tempo nel rifare la camera.

letto a castello scorrevole
Letto a castello con spazio calpestabile nella parte superiore di stefaniaarreda.it

 

letto a castello scorrevole
Letto a castello scorrevole con passerella e scala con vani contenitori di stefaniaarreda.it

 

Letto a castello con ruote: estrarre la parte inferiore è più comodo

Ora vi do un consiglio che riguarda il letto a terra. Le strutture a castello sono molto belle e fantasiose. Hanno colori sgargianti e divertenti da vedere. Ma le camerette per bambini sono sempre più piccole e le strutture fisse non sono facilmente gestibili per le pulizie quotidiane.

Quando invece il letto inferiore può essere spostato a piacere, tutto è più facile. E, chi ci dorme, la notte può avere più spazio sul proprio naso, semplicemente allontanando qualche centimetro il letto dalla struttura a castello.

letto a castello scorrevole con ruote
Un letto scorrevole con ruote nella parte inferiore di LiveInCamerette.it

 

Potrei aggiungere altri piccoli consigli:

  • scegliere delle scale per raggiungere la parte superiore con vani contenitori ( i giochi non sono mai abbastanza e gli spazi per riporli pure);
  • preferire spondine anticaduta che siano sicure e ampie;
  • allestire i letti con biancheria facile da riordinare come piumoni (e non coperte e doppie lenzuola).

Concludendo: letto a castello sì, ma con delle precauzioni. Ci deve risolvere problemi di spazio, non crearne altri! 😉

Vi aspetto prestissimo con altre idee sul mio blog di arredamento e design, e, se volete, aspetto le vostre nei commenti!

Alla prossima!

Letto a castello per camerette: come, dove e quando. ultima modifica: 2018-01-08T13:47:22+00:00 da Lara Badioli
  • gplus
  • facebook
  • wordpress
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *